asilo-nido

Asilo nido autorizzato “Istituto galileo galilei”

Aggregato alla scuola dell’infanzia c’è l’asilo nido “Istituto Galileo Galilei” (Determinazione Dirigenziale Comune di Palermo n. 106 del 10.10.2007).

È uno dei pochi nidi privati autorizzati dal Comune di Palermo, ospita n.15 divezzi ed è regolarmente iscritto all’albo comunale degli enti privati di assistenza di cui alla L.R 22/1986.

L’assistenza ai bambini di età fino a tre anni, nel quadro di un sostegno alla famiglia, costituisce un servizio sociale di interesse pubblico.
Area giochi

Asilo nido autorizzato “Istituto galileo galilei”

Aggregato alla scuola dell’infanzia c’è l’asilo nido “Istituto Galileo Galilei” (Determinazione Dirigenziale Comune di Palermo n. 106 del 10.10.2007).

È uno dei pochi nidi privati autorizzati dal Comune di Palermo, ospita n.15 divezzi ed è regolarmente iscritto all’albo comunale degli enti privati di assistenza di cui alla L.R 22/1986.

L’assistenza ai bambini di età fino a tre anni, nel quadro di un sostegno alla famiglia, costituisce un servizio sociale di interesse pubblico.
Area giochi
Gli asili nido hanno lo scopo di provvedere alla temporanea custodia dei bambini, per assicurare una adeguata assistenza alla famiglia e anche per facilitare l’accesso della donna al lavoro, nel quadro di un sistema di sicurezza sociale.
Infatti:

  •  l’aumentato impegno della donna nel mercato del lavoro nel mercato del lavoro
  •  il crescente numero di famiglie monoparentali
  •  il fenomeno dell’immigrazione di famiglie con figli minori
  •  altri fattori

portano alla necessità di individuare strutture di servizio idonee e flessibili per i bambini e le famiglie.

Il progetto educativo si ispira al totale rispetto dei diritti del bambino, così come sono espressi nella convenzione sui diritti dell’infanzia approvata dall’ ONU il 20 dicembre 1989.

proprio con la capacit?di progettare interventi a partire dall sperienza infantile, o come dice Piaget a uno schema mentale?di fondo, che si gioca il passaggio dall llevamento all ducazione, dall mprovvisazione alla pedagogia.

Il progetto educativo fa riferimento ad un modello pedagogico che nasce dalla combinazione di diverse ispirazioni (in particolare gli assunti di
Goldschmied, Bowlby, Winnicott, Rogers, Dunn) delle più recenti teorie socio-educative e pedagogiche fondate sulla ricerca-azione, che non mancano di considerare i flussi migratori e d’integrazione culturale.

L’asilo nido si articola indicativamente in gruppi omogenei per ordine di età suddivisi :

  • b Lattanti in età compresa tra 6 mesi e 18 mesi
  • b Semidivezzi in età compresa tra 18 e 24 mesi
  • b Divezzi in età compresa tra i 24 mesi e 36 mesi

Il nido rappresenta un’istituzione formativa importante per il territorio in quanto promotore di una cultura dell’infanzia e, attraverso una serie di iniziative rivolte ai bambini che lo frequentano, si colloca a pieno titolo nel sistema scolastico e formativo. In particolare i progetti di continuità 0/6 prevedono una serie di azioni mirate a creare le condizioni migliori possibili per i bambini, le famiglie e per il personale educativo ed insegnante nel delicato passaggio tra nido e scuola dell’infanzia.

La formazione permanente ?finalizzata a potenziare e qualificare la gestione dell誕silo nido e dei servizi integrativi, per giungere al miglioramento costante nelle relazioni educatrice-genitori, educatrice-bambino.

Share by: